Poesie

Piccoli eravamo quando cominciammo a camminare.

Ci davamo la mano.

Le nostre strade cominciarono a salire

senza chiedercelo.

Piccoli eravamo.

Stanchi ma avanti volevamo andare.

Anni d'oro furono quelli.

Su due ruote cominciammo

a percorrere questo mondo.

Fianco a fianco.

Piccoli eravamo.

La voglia di vedere, di capire di chiedere...

E ora chi siamo.

Anni di rabbia.

Anni di disperata follia.

Anni di un’inquietante voglia di qualcosa 

che non riuscivi ad essere.

Contrastanti correnti.

Miscuglio di fantastica gioia,

di una pesante malinconia.

Esperienze vissute a cuore aperto,

assaporando ogni ventata di novità

Nella speranza, di un‘innocente verità.

Pietre come spade

lasciate da antichi eroi.

Lasciano al passaggio

sicuro di sguardi innocui,

inconsapevoli del passato

che riecheggia in questo

increscioso silenzio.

Al passaggio di notti buie.

Sguardi sinceri,

Cuori balzanti,

tra parole e fumo

e coscienza di noi.

Liete risposte

cadono ai nostri piedi.

Orme di cammini prescritti

giacciono davanti a noi.

Anime da accarezzare.

Da prendere per mano,

nel lungo cammino

ove la quale,

voglia e sconforto,

gioia e dolore, come ruggenti spinte

faranno rifiorire,

ricordi lontani.

 

Morbidi ricordi 

ritornano alla memoria.

Una presenza già conosciuta

molte lune addietro.

Gemeva di tristezza

tra lumi e gocce di rabbia

posate nell'insignificante

angolo di se stessa.

© 2015 by stefano.piter. created with Wix.com

  • YouTube Icona sociale
  • Facebook Social Icon